Skip to content

Il mio primo manico

gennaio 16, 2011
Questo è il mio primo manico aperto per seghe per code di rondine.
Ho copiato il manico di una vecchia Drabble & Sanderson che, nella sua semplicità, è molto elegante e confortevole.
This is my first open handle for dovetail saws.
I’ve copied and old Drabble & Sanderson handle that, in its semplicity, is very elegant and confortable.

Se questo manico vi piace e volete costruirvene uno anche voi, sentitevi liberi di scaricare e di utilizzare queste scansioni.
If you like this handle and you also want to build one, feel free to download and use these scans.


Il procedimento di costruzione è abbastanza semplice.
Si prende una tavoletta di legno e ci si disegna sopra la sagoma del manico, stando attenti che il ponte che unisce la parte che verrà fissata al piatto della sega alla parte che verrà impugnata dalla mano, sia coassiale alla direzione della venatura.
Poi si toglie l’eccesso di legno esterno al disegno con qualsiasi tipo di utensile che avete a portata di mano. 🙂
Io ho usato un po’ di tutto: delle punte forstner montate sul trapano a colonna, un seghetto alternativo, una fresatrice, un seghetto a copiare, scalpelli piatti, delle raspe economiche e della carta vetrata incollata su dei pezzi di legno.
The construction method is quite simple.
You take a piece of wooden board and you draw the outline of the handle over it, making sure that the bridge that connects the part that will be fixed to the sawplate to the part that will be handled by the hand, is coaxial to the grain direction.
Then you remove the excess of wood exterior to the outline with any kind of tool you have at your fingertips. 🙂
I used a bit of everything: forstner bit mounted on the drill press, a jigsaw, a router, a copying saw, flat chisels, cheap rasps and sandpaper glued on pieces of wood.

Qualche foto del processo di lavorazione.
Some pictures of the manufacturing process.









Finitura con olio di lino cotto e cera d’api.

Finished with boiled lineseed oil and beeswax.


Considerazioni finali e promemoria per il prossimo manico.
Io ho usato del castagno, ma non è il legno ideale, è meglio un legno più duro o con le fibre più compatte.
I punti indicati con la (a) sono molto delicati: prestate la massima attenzione sopratutto quando usate una raspa a taglio grosso.
I due corni posteriori (e) mi sono venuti troppo sottili, questo li rende molto eleganti, ma è evidente che , alla prima caduta, si romperanno.
Lo spazio per le tre dita (c) e quello per il palmo (d) sono perfetti per la mia mano.
Ma, raspa e raspa, ho raspato troppo sotto il corno superiore e così, il punto (b) è diventato troppo sottile per la mia mano.
Final remarks and reminders for the next handle.
I used chestnut, but it is not the ideal wood, a harder wood or a wood with more compact fibers is better.
The points indicated by (a) are very delicate: pay the utmost attention especially when you use a coarse rasp.
The two posterior horn (e) came to me a too much thin, which makes them very elegant, but it is obvious that, at the first fall, they will break.
The space for the three fingers (c) and the one for the palm (d) are perfect for my hand.
But, rasp and rasp, I rasped too much under the upper horn and so, the point (b) has become too thin for my hand.



Annunci

From → Seghe-Saws

2 commenti
  1. This article is a real treasure, thank youI´ve enjoyed and learnt very much

  2. Many thanks Julio, you're too kind.I am pleased to have been helpful.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: